Disturbi specifici dell’apprensimento in età adulta

Disturbi specifici dell’apprensimento in età adulta

DSA in età adulta

Negli ultimi anni, la maggiore attenzione sui disturbi specifici dell’apprendimento ha consentito l’avvio di studi specifici su chi ne è affetto in età adulta.

Tuttavia, non esistono ancora sufficienti dati per la disortografia e la discalculia, in quanto la ricerca si è focalizzata sulla dislessia.

Come si riconoscono i disturbi specifici dell’apprendimento in età adulta? 

Tali studi recenti, hanno dimostrato che i DSA in età adulta coinvolgono soprattutto la memoria procedurale, responsabile dell’apprendimento di tutto ciò che è nuovo e dell’elaborazione delle regole e delle costanti linguistiche.

Nella lettura, ciò che risulta maggiormente evidente negli adulti, è il disturbo fonologico, con deficit di decodifica, che si manifesta soprattutto con un rallentamento della velocità.

E cosa evidenziano i disturbi specifici dell’apprendimento a livello sociale?

Dal punto di vista dell’adattamento sociale, hanno evidenziato un maggior rischio di depressione e ansia in età adulta, inoltre i soggetti adulti con DSA sarebbero associati a un maggior rischio di ideazione suicidaria e di tentativo di suicidio e questo perché, probabilmente, durante il loro percorso scolastico, hanno vissuto esperienze negative, (bocciature, debiti, umiliazioni, cambi di scuola…), che li hanno portati ad avere una bassa autostima, oltre che frequenti episodi di ansia, disturbi psicosomatici, attacchi di panico e depressione.

Quindi, è fondamentale avere una diagnosi precoce durante il percorso scolastico e interventi didattici mirati e tempestivi, per prevenire determinati disturbi psichici, a seguito dei continui fallimenti scolastici.

Anche la diagnosi in età adulta sarebbe opportuna per coloro che si sono sempre percepiti come poco adeguati o scarsamente efficienti, così da migliorare qualitativamente la loro vita.

La diagnosi di dislessia in età adulta deve basarsi sulla rilevazione di alterazioni significative dei parametri di rapidità e/o correttezza nelle prove di lettura, mentre riguardo alla disortografia e disgrafia possono essere sufficienti delle osservazioni qualitative.

Inoltre, al responso di una diagnosi di DSA in età adulta, dovrebbe conseguire un adeguato supporto psicologico.

 

DSA e università

Gli adulti con DSA sono in grado di conseguire gli studi universitari?

Certamente!

La legge n. 170 dell’8 ottobre 2010Nuove norme in materia di DSA – prevede per la prima volta la possibilità di erogare anche agli studenti universitari misure di supporto atte a garantire il diritto allo studio agli studenti con DSA e sostiene l’adozione di misure che determinino le condizioni ottimali per l’espletamento delle prove di verifica delle prestazioni da valutare, che siano valide sia per gli esami di ammissione alle università, sia per gli esami universitari.

L’università deve quindi assicurare:

  • Misure dispensative: privilegiare le verifiche orali rispetto a quelle scritte; prevedere nelle verifiche scritte la riduzione quantitativa o l’assegnazione di un tempo supplementare; valutazione dei contenuti piuttosto che della forma o dell’ortografia.
  • Misure compensative: registrazione delle lezioni; uso di programmi di sintesi vocale e di altri strumenti tecnologici di supporto allo studio.

 

Gli studenti dislessici hanno voglia di proseguire gli studi?

I pochi studi a disposizione mostrano che la possibilità di proseguire la carriera scolastica sia correlata:

  • alla presenza di un disturbo non particolarmente grave;
  • a un QI più alto;
  • alla partecipazione ad attività extracurricolari;
  • all’utilizzo delle risorse sociali messe a disposizione per l’orientamento allo studio.

 

Quali università vengono scelte dai ragazzi con DSA?

La maggior parte degli studenti universitari dislessici preferisce scegliere di frequentare facoltà artistiche. Infatti, essi possiedono un talento visuospaziale molto sviluppato, in quanto hanno la capacità di processare in forma globale piuttosto che in maniera analitica e locale.

 

Non dimentichiamo che le persone con DSA sono tra quelle più creative e originali!

 

Laura Accorsi, l’autrice del post

Un guest post scritto da Laura Accorsi, Laurea in psicologia e Master, docente del Campus Online dei Liceali – insegna Psicologia e Scienze umane, specializzata in tutti i disturbi dell’apprendimento.

Leggi anche:

BES: Bisogni Educativi Speciali Leggi anche un interessante articolo sul BES e i Bisogni Educativi Speciali

Apprendimento e DSA Leggi anche un interessante articolo su Apprendimento e DSA

 

Campus Online dei Liceali: chi siamo

 

Dove siamo

 

 

liceali1234

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: